Corsi, workshop e seminari sono attività di Educazione Popolare rivolte ai soci Arci.
SEGUI LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK !

Lezioni prova gratuite dal 18 Settembre 30 Settembre, previa prenotazione.

Metodo moderno, lezioni di gruppo (max 5 persone) per principianti e d’approfondimento, dalla chitarra popolare alle tecniche più avanzate del Rock. Insegnante: Amos Villa Esperienza ventennale con la chitarra,autore/musicista rock-folk e fondatore di diversi progetti musicali con cui ha affrontato più di 600 concerti dal ’96 ad oggi. Specializzato in didattica della musica e dello strumento presso il C.E.M.B. di Milano. Da 10 anni insegna chitarra moderna presso diverse sedi,con percorsi didattici per tutti i livelli e per tutte le età: dalla chitarra popolare alle tecniche avanzate del Rock,dalla musica d’insieme alla formazione e preparazione di musicisti e band indipendenti.

Sede: Arci La Lo.Co – stazione F.S, Osnago (LC)

Giorno e orari: Mercoledi dalle 14.00 alle 20.00 (1h alla settimana,diverse fasce orarie)

Durata: da Ottobre a Maggio Quota: 320 € (8 mesi / 32 lezioni)

pagamento in 2 rate 1° incontro/presentazione:

Info: amos.villa@virgilio.it – tel 347 932 6859

Programma Livello base: Approccio allo strumento con canzoni tratte dal repertorio tradizionale e moderno,sviluppo del ritmo e dell’armonia musicale con esercizi ludici di gruppo,accordi e scale musicali in forma semplice, cenni storici sulla musica contemporanea e sulla storia dello strumento, esercizi mirati al miglioramento individuale di ogni singolo allievo. Livello intermedio: Esecuzione di brani tratti dal repertorio moderno, flatpicking (plettro) e fingerpicking (pizzicato), esercizi progressivi per chitarra ritmica e solista, accordi di barrè e powerchords, scale Blues, lettura della tablatura, arrangiamento ed interpretazione di un brano musicale, esercizi mirati al miglioramento individuale di ogni singolo allievo. Livello avanzato: Esecuzione di brani tratti dal repertorio contemporaneo, studio approfondito delle scale musicali,assoli ed improvvisazione solista, studio approfondito dell’armonia,solfeggio ritmico, composizione e scrittura di un brano musicale,preparazione di band e autori per attività concertistiche ed in sala di registrazione, esercizi mirati al miglioramento individuale di ogni singolo allievo.

18 incontri  (prima rata)

Mercoledì 14.00-20.00

1h alla settimana, diverse fasce orarie 180 euro

Primo incontro: 4 ottobre

Con Amos Villa

25 incontri
270 euro

Giovedì 21.00-23.00

Primo incontro: 5 ottobre

Il Corso permette un primo e serio approccio alla conoscenza del teatro e della propria espressività.
Alla base dello studio c’è la scoperta dei linguaggi espressivi e comunicativi, lo studio stilistico, sia poetico che umoristico, affinato da una costante applicazione pratica e creativa.
I corsi divengono così un utile strumento di informazione che potrà essere utilizzato con profitto anche da coloro che devono parlare di fronte ad un pubblico (in particolare studenti, insegnanti e professionisti ecc.), da chi vuole presentarsi con maggior sicurezza ad un qualsiasi colloquio di lavoro nonché da coloro che desiderino conoscere al meglio le potenzialità espressive del proprio corpo.

•Non sono richieste specifiche attitudini;
•I corsi sono aperti ad ambosessi dai 15 anni in su;
•Al termine del solo corso di teatro è previsto un saggio/spettacolo

 

Con Silvia Melis

 

E’ un corso adatto ai bambini dai 6 anni in su , che vengono accompagnati attraverso un percorso che sviluppa più attitudini: ascolto, concentrazione, rispetto dell’altro, creatività, espressività ed accettazione “dell’errore”. Lo sviluppo delle capacità espressive e aggregative dei ragazzi avviene tramite l’utilizzo di tecniche teatrali, in particolare attraverso esercizi di improvvisazione, che fanno emergere emozioni ed attitudini individuali. Gli incontri sono suddivisi per macro-temi (il corpo, lo spazio, la voce, etc.) e mirano nel loro complesso a liberare la personalità dei loro piccoli fruitori da timori e inibizioni, spronandoli alla libera espressione del loro mondo interiore, anche attraverso l’acquisizione di una maggiore disinvoltura nei gesti e nei movimenti. L’improvvisazione non si improvvisa. È una disciplina vera e propria che richiede la conoscenza e l’applicazione dei motori della drammaturgia, della regia e della recitazione, contemporaneamente.

6-9 anni Giovedì 17.00-18.00
9-14 anni Giovedì 18.00-19.15

180 euro (25 lezioni)

 
 

Con Cristina Combi, insegnante ed attrice, da parecchi anni svolge laboratori di improvvisazione per bambini… ella si rivolge loro conquistandone la fiducia, ponendo pochissime ma inderogabili regole a quello che i piccoli devono percepire come un divertimento. Il carisma dell’insegnante è incentrato soprattutto nel catalizzare l’attenzione e conquistare la fiducia dei suoi allievi: si crea così un rapporto radiale in cui l’insegnante è al centro e i bambini intorno, al contrario del classico rapporto insegnante/allievo/ adulto, dove la struttura è piramidale. Per i bambini l’improvvisazione è un gioco con delle regole da rispettare. È meraviglioso vedere come i bambini sanno creare improvvisando, come fanno esplodere le storie e con quanta velocità colgono i punti importanti del racconto improvvisato, riuscendo a capire che le risposte possono essere molteplici e che gli errori sono il punto di partenza per la crescita.

La pittura ad acquerello è la tecnica più istintiva ma anche, paradossalmente, quella dove occorre maggiore attenzione poiché il controllo del colore e dell’acqua risulta essere piuttosto complesso e imprevedibile.

Si tratta di una tecnica emozionante, legata al gesto e alle trasparenze, al gioco di luci e ombre in un fluire dinamico e naturale del colore.

Il corso di propone di esaminare i rudimenti della tecnica, gli strumenti e le sue molteplici possibilità applicative, attraverso la sperimentazione di pennelli e pigmenti, carte e materiali speciali ( resine e liquido di mascheratura).

 

7 incontri
100 euro

Giovedì 21.00-23.00

Primo incontro: 5 ottobre

 

Con Pierluigi Pintori

Un corso per avvicinarsi al mondo del fumetto, per imparare a creare storie e a impostare correttamente la regia della tavola.  Un percorso per dare vita ai propri racconti.

7 incontri
100 euro

Giovedì 21.00-23.00

Primo incontro: 23 novembre

Con Leonardo Prencipe

Il Caviardage è un metodo che racchiude diverse tecniche di scrittura creativa poetica che aiutano a scrivere poesie e pensieri non partendo da una pagina bianca ma da testi già scritti: pagine strappate da libri da macero, articoli di giornali e riviste, ma anche testi in formato digitale. la tecnica di base si contamina con svariate tecniche artistiche espressive (quali il collage, la pittura, l’acquarello, etc.) per dar vita a vere e proprie poesie visive: piccoli capolavori che attraverso parole, segni e colori danno voce a emozioni difficili da esprimere nel quotidiano. Il metodo può essere utilizzato per sè stessi come pratica di benessere, all’interno di percorsi scolastici, per attività artistiche o di intrattenimento ludico-espressivo e in ambiti terapeutici come in arteterapia e counseling.

I sette incontri prevedono un percorso che partirà da una breve parte teorica durante il primo incontro:
– Etimologia e significato del termine Caviardage
– Origini del metodo e la sua filosofia
– Il processo nel Metodo Caviardage
– “I ferri del mestiere”, conoscere gli strumenti e i materiali per poterli utilizzare al meglio
– La tecnica base

Dal secondo incontro in poi è prevista l’attività di laboratorio pratico, di volta in volta verranno approfondite varie tecniche artistiche e espressive: lo scarabocchio zen, il collage, il disegno, il cut up, la china, ecc…

È possibile prevedere una esposizione/mostra dei lavori al termine del percorso. 

7 incontri
100 euro

Giovedì 21.00-23.00

Primo incontro: 11 ottobre

Con Chiara Orsenigo
Arteterapeuta iscritta al registro professionale Apiart (Associazione Professionale Italiana Arteterapeuti) e Formatrice Certificata del Metodo Caviardage, dopo aver compiuto studi artistici, negli anni Ottanta trova impiego nel settore della comunicazione (dove lavora a lungo, prima come art director e poi come direttore creativo) e successivamente nel mondo della grafica e dell’editoria per ragazzi. grazie al lavoro pubblicitario apprende, oltre alla tecnica, anche la capacità di sintesi e l’efficacia comunicativa. Dall’editoria, invece, coglie l’importanza della relazione tra la parola e l’immagine, e sviluppa una personale sensibilità per l’immaginazione infantile e il linguaggio della fiaba. 

Le competenze professionali di Chiara si sviluppano e si finalizzano ulteriormente in un percorso di studio presso Art Therapy Italiana dove consegue il diploma di Arteterapeuta. Negli anni successivi si dedica con passione e capacità a questa nuova attività e inizia a utilizzare il Caviardage nella sua pratica di lavoro. Progressivamente si rende conto delle grandi potenzialità di questa tecnica sia in ambito terapeutico sia come proprio mezzo artistico espressivo. Per completare la sua preparazione aderisce al percorso formativo del Metodo Caviardage di Tina Festa.

Oggi Chiara Orsenigo utilizza il Caviardage come valido strumento di lavoro nelle sue attività di Arteterapia e come suo, originalissimo, linguaggio artistico.

La potatura degli alberi da frutto e da giardino.

E’ tempo di potare!
Come si potano gli alberi da giardino? 
Quali strumenti occorre usare?
Qual è il periodo migliore per intervenire?
Che cosa si deve chiedere al giardiniere

3 incontri + 1 prova pratica

25 euro

Lunedì 21.00-23.00

Primo incontro: 9 ottobre, prova pratica 6 novembre

Con Temistocle Mutinelli

ll corso riguarderà gli aspetti basici dell’ornitologia, riconoscimento, ambiente  e predazione. Il secondo incontro, sarà incentrato sul riconoscimento dell’avifauna locale presente lungo l’Adda e nel parco del Curone. Prevista un’uscita domenicale da concordare in base alle condizioni meteo.

2 incontri + 1 uscita
20 euro

Lunedì 21.00-23.00

Primo incontro: 15 Novembre

Con Cesare Della Pietà

impariamo ad usare i ferri circolari, un modo comodo e divertente per lavorare a maglia:
• utili per realizzare qualsiasi capo in tondo come cappelli, scalda collo, guanti, calze ma anche maglioni, tutti in un solo pezzo e senza eseguire cuciture;
• i ferri non sono bloccati sotto al braccio e il peso non grava su polsi, spalla e collo, condizione utile per lavorare più a lungo anche capi molto grandi;
• leggeri e meno ingombranti e possono essere utilizzati in qualsiasi posizione;
• possono essere facilmente ripiegati per essere portati sempre con sé anche nella borsa di tutti i giorni.

Durante le lezioni realizzeremo un scalda collo

OCCORRENTE:
• n° 5 marcapunti, 4 di un colore e uno di colore diverso
• ferri circolari abbastanza grossi (dal 4,5 al 6) da cm 60 o 80;
• filato di lana idoneo, 3-4 gomitoli da 50 g (anche di colori diversi, se vogliamo fare un lavoro a righe);
• forbici;
• uncinetto;
• metro da sarta

SVOLGIMENTO DEL CORSO:

Prima lezione: avvio del lavoro. Decidiamo le misure e calcoliamo il numero di punti da avviare, avviamo i punti sui ferri, chiudiamo il lavoro in tondo, proseguiamo con il lavoro a maglia rasata;

Seconda lezione: proseguiamo il lavoro a maglia a coste. Dividiamo il conteggio dei punti con i marcapunti e proseguiamo a maglia rasata eseguendo gli sprone raglan con il ddd (diritto davanti dietro);

Terza lezione: terminiamo il lavoro all’altezza desiderata con un bordo a legaccio. Chiudiamo il lavoro.

 

3 incontri
30 euro

Martedì 19.00-20.30

Primo incontro: 8 novembre

Con Lara Brivio

Leave a Reply