logo


Il Circolo ARCI La Lo.Co.

 

E’ un’Associazione di Promozione Sociale che ha sede all’interno della stazione ferroviaria di Osnago (LC) ed è un punto di scambio, passaggio e incontro, una congiunzione di esperienze che mira all’arricchimento culturale vicendevole puntando alle relazioni come forma di contaminazione reciproca. Lo scopo principale del Circolo è la promozione di attività culturali, ricreative, informative, turistiche, nonché l’erogazione di servizi, che contribuiscono alla crescita culturale e civile dei propri soci e che promuovono il concetto di cittadinanza attiva. Sostiene le differenze e le minoranze come motori di arricchimento e cambiamento credendo nella cooperazione tra individui per realizzare grandi cose. Tra le attività organizzate c’è la musica live con artisti indipendenti ogni venerdì sera. Promuoviamo le nuove forme d’arte, corsi e workshop a prezzi popolari. All’interno della sala d’aspetto è possibile trovare un punto di Bookcrossing, una ludoteca e un’emeroteca, una raccolta di giornali riviste e pubblicazioni periodiche che garantiscono ai soci la possibilità di informarsi a 360°. Il circolo organizza cene, aperitivi, e corsi di cucina durante i weekend.

Tutte queste attività vengono realizzate grazie all’impegno dei soci del Circolo che mettono a disposizione e investono in modo costruttivo il loro tempo libero realizzando eventi, iniziative e campagne di sensibilizzazione.

 

 

Come ogni circolo che si rispetti, la Lo.Co. ha un consiglio direttivo: ecco qui i nostri eroi.

direttivo

 

La Stazione, la nostra sede. Dismessa negli anni Novanta a causa della chiusura di alcuni stabilimenti produttivi storici e delle politiche di contenimento dei costi attuate da Ferrovie dello Stato, si è trasformata velocemente in una zona abbandonata, diventando uno dei punti più degradati del paese e dell’area limitrofa. Nel 2001 un gruppo di giovani, che si erano incontrati nell’ambito dell’organizzazione di piccoli eventi di carattere locale, si costituiscono in associazione e si affiliano ad Arci. Grazie al lavoro e alle risorse economiche di una trentina di volontari lo stabile della stazione è stato ristrutturato e concesso all’associazione in comodato gratuito da parte del Comune di Osnago e delle Ferrovie. Diventa sede fissa del Circolo, punto di ritrovo di moltissimi soci e luogo di svolgimento di numerose iniziative. Oggi Arci La Lo.Co., gestore della stazione dal 2011, usufruisce di una nuova sala, costruita a proprie spese per poter ospitare le attività organizzate . All’esterno del Circolo si è infine realizzato per opera dell’amministrazione comunale un frequentato parco giochi nel quale vengono organizzate attività nel periodo estivo. Anche tale opera che ha contribuito alla riqualificazione dell’intera area.

ARCI Nazionale.

Con circa 1.200.000 soci, aggregati in circa 6.000 strutture di base come circoli, case del popolo ed associazioni culturali diffuse su tutto il territorio nazionale, l‘ARCI (Associazione Ricreativa Culturale Italiana) è oggi la più grande realtà dell’associazionismo italiano.

L’atto ufficiale di nascita dell’ARCI, che risale al 1957, rappresenta il naturale sbocco della tradizione del mutualismo e del solidarismo propria del movimento operaio e della sinistra democratica italiana.

In questo quasi mezzo secolo, l’associazione è stata protagonista nella vita italiana con le sue battaglie per i diritti civili, l’impegno per la promozione culturale e per la partecipazione civile.

Oggi, pur nelle mutate condizioni sociali, istituzionali e di mercato, l’attività dell’ARCI è quanto mai viva e prosegue col consueto impegno ed entusiasmo, investendo negli ultimi anni notevoli energie e risorse (intellettuali e culturali ancor prima che economiche) sui temi della pace, dei diritti (per la cittadinanza e nel lavoro) e della giustizia sociale.

I principali protagonisti della vita associativa dell’ARCI continuano ad essere i comitati provinciali ed i circoli: grandi esperienze di partecipazione e di autogestione, spazi di ricreazione nel tempo libero, motori di promozione e sperimentazione culturale, promotori di attività e servizi rivolti ai soci e alla collettività, con particolare riguardo alle fasce sociali più deboli

CONOSCI LA STORIA DELL’ARCI